I  Marinai russi a Messina vedono per primi il disastro torneranno nel 1911 con l'incrociatore "AURORA"

1908 TERREMOTO DI MESSINA E REGGIO, 80.000 MORTI

IL GOVERNO PIEMONTESE RISARCISCE LE DEMOLIZIONI

ED INCENTIVA COSI' LA DISTRUZIONE DELLA STORIA

   

Il 28 dicembre del 1908 le navi della Flotta Russa incrociava casualmente nelle vicinanze di Messina. Il loro tempestivo intervento salvō sicuramente molti cittadini rimasti intrappolati vivi sotto le macerie.

Ma perchč fare questa manifestazione due anni prima della data giusta?
In coincidenza del convegno NATO a Taormina del 9 e 10 febbraio.
Taormina piena di ministri della guerra, Messina piena di navi da guerra.
Arriverā anche la "portaelicotteri" Garibaldi, ammiraglia della Flotta Italiana ma dotata di aerei a decollo verticale quindi si tratta di una portaerei, nave da guerra e d'attacco NON PREVISTA DALLA COSTITUZIONE ITALIANA.
Per una manifestazione di solidarietā non era il caso di sfoderare le armi.