DIANA CACCIATRICE RIVIVE IN ARGENTO E ORO DI SICILIA

GIOIELLI E FERMAGLI CONSERVATI A PALERMO PROVENIENTI DA TUTTI

I SITI, UNA PICCOLA GRANDE MOSTRA OSPITATA DENTRO IL MUSEO

 ARCHEOLOGICO DI PALERMO IN VIA ROMA ACCANTO ALLE POSTE

   

Il progetto di fare del Palazzo delle Poste in Via Roma a Palermo l'ingresso del NUOVO MUSEO ARCHEOLOGICO svanito.
Il grandioso moderno prospetto con il gigantesco colonnato stato accantonato. Il vecchio museo Salinas rimane nel grande palazzo che lo ospita ma privo di un ingresso degno della sua importanza.

Il mega-colonnato posto sopra una grande scalinata sorprende il visitatore che incrocia in via Roma, sia per lo slargo antistante che apre la visuale del "corso" e poi la vista scalinata che fa salire lo sguardo verso le colonne, una colpo d'occhio sicuramente curioso e accattivante.
Se ci fosse scritto "MUSEO ARCHEOLOGICO" nessuno si meraviglierebbe, eppure ancora rimane l'incisione "PALAZZO DELLE POSTE".
Il palazzo vuoto, enorme ma vuoto, confina con il Museo Archeologico ma non sono riusciti ad unificare i due edifici.
Burocrazia o poteri occulti? NON LO SAPREMO MAI !.
Sicuramente potremo visitare i vecchio museo con 6 euro di biglietto.
Nessuno sconto neanche per i giornalisti.
Un punto vendita di "simil-reperti" cura all'ingresso,la vendita dei souvenir ed i biglietti della Soprintendenza Siciliana con l'aumento a seguito di "giusto D.D.G.nr 6260 del 16.05.2005 E 6,00" La ditta che gestisce si chiama A.T.I. Federico II.

Bellissima mostra, potete vederla sino a tutto aprile 2006.
Reperti da Taormina, Favignana ,Torrebigini (TP), Tindari, Campobello di Mazara, Megara Hyblaea. Gioielli fenici, dell'antico Egitto, Sardi, Cipro, Rodi , Cartagine. Oreficeria greca arcaica ed ellenistica. Ornamenti romani e magiche pietre.

La statua di Diana di Taormina esce dal manifesto gigantesca, invece alta solo pochi centimetri.