Sangue infetto

 

NOTIZIA TERRIFICANTE IL 12 DICEMBRE SUL GIORNALE DI SICILIA
negli anni '80 'e 90 in Sicilia sono state fatte trasfusioni con sangue infetto da Aids proveniente da paesi infetti.

 

VINCONO LA CAUSA CONTRO IL MINISTERO DELLA SALUTE rivolgersi a Palermo in Via Catania 145, telefono 091347556
 
Risarcimento per il danno biologico dicirca 413 mila euro per un malato di etÓ compresa fra 0 e 40 anni
ci sono in atto piccoli di 3, 4, 7 anni contagiati ammalati di Aids
400 mila ero per la fascia di etÓ dao 41 ai 50 anni
il risarcimento minimo Ŕ di 338 mila euro per gli ultracinquantenni e il massimo Ŕ per i detenuti
TUTTI HANNO ACCETTATO MA MOLTI NON INFORMATI SI STANNO RIVOLGENDO AGLI AVVOCATI PER RICOSTRUIRE LA LORO STORIA OSPEDALIERA

 

"La strage di una generazione.

Partorienti e loro figli talassemici pedoni coinvolti in incidenti stradali portati in ospedale dove una trasfusione li condannava

 
"OGGI  I CONTAGIATI CONTINUANO A MORIRE AL RITMO DI UNO AL MESE"
 
LO STATO ITALIANO RISARCISCE 38.000 CONTAGIATI
 
"Il sangue infetto acquistato negli anni '80, '90, a prezzo inferiore a quello italiano, in Asia, in Africa e nelle carceri americane, e usato in Italia senza i preventivi controlli."
 
Tremendo articolo in nona pagina sul Giornale di Sicilia del 12 dicembre.
 
Ci sono oltre 10.000 contagiati di Aids in Sicilia che muoiono al ritmo di uno al mese.